Edizione 2016/2017

  • Mare Corto a Trieste

    Martedì 25 luglio alle ore 19.30 si svolgerà presso l’atrio monumentale dell’A.S.P. ITIS in via Pascoli a Trieste, l’inaugurazione della mostra “Mare corto” il progetto di lungo periodo sul Mare adriatico realizzato dal fotografo Ignacio Maria Coccia e dal giornalista Matteo Tacconi.

  • Mare Corto: il workshop

    Lunedì 24 e martedì 25 luglio 2017 al PAG Polo Giovani Toti, piazza della Cattedrale 4/a, a Trieste, il workshop “Mare Corto: ti racconto un reportage” con Ignacio Maria Coccia e Matteo Tacconi.

  • Mare Corto a Senigallia

    Mare corto è un progetto di lungo periodo sul Mare adriatico realizzato dal fotografo Ignacio Maria Coccia e dal giornalista Matteo Tacconi. Effettuato in varie tappe e vari tempi, è durato dal settembre del 2015 all’aprile 2017. I due autori hanno percorso oltre diecimila chilometri tra strade costiere e insulari, da entrambi i lati del mare.

  • Arte & consapevolezza digitale

    Mercoledì 21 giugno 2017 alle ore 18.30 alla Stazione Rogers di Trieste si terrà un incontro multimediale sul delicato tema del diritto d’autore ai tempi del web e della crisi, in bilico fra creatività individuale, libertà sociale e consapevolezza digitale, andando così ad aggiungere un nuovo fondamentale tassello alle indagini innescate dalla Casa dell’Arte di Trieste con il ciclo di eventi espositivi e di dibattito “Immaginario oltre la crisi”, che hanno già trattato questioni urgenti come il viaggio low budget o il cibo ai tempi della crisi, parlando dell’oggi con esempi dell’arte di oggi.

  • Breviario Mediterraneo. Omaggio a Predrag Matvejević

    Domenica 18 giugno alle ore 21.00, sulla panoramica terrazza del Bastione Rotondo nel Castello di San Giusto a Trieste si terrà lo spettacolo-evento Breviario Mediterraneo. Omaggio a Predrag Matvejević, nell’ambito del progetto multidisciplinare Varcare la frontiera #4 – Flussi di marea, a cura di Mila Lazić e Massimiliano Schiozzi, promosso e realizzato da Cizerouno Associazione Culturale e sostenuto dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

  • Pane nostrum: un omaggio a Predrag Matvejević

    Sabato 22 aprile 2017 alle ore 12, nella terrazza superiore del Giardino San Michele di Trieste, guardando il mare da sotto un glicine, si terrà un incontro sul tema del pane delle diverse culture con letture di alcuni significativi passi tratti dal lungo saggio “Pane nostro” del grande scrittore croato Predrag Matvejević, recentemente scomparso. L’evento, ripercorre il viaggio del pane attraverso i secoli e le civiltà con le incisive letture dell’attore Filippo Borghi e prevede un appetitoso assaggio dei diversi pani del Mediterraneo realizzati in collaborazione con le associazioni AnDanDes e Annadana.

  • Luci in Adriatico

    Venerdì 30 giugno dalle ore 17 in poi nel centro storico di Marano Lagunare si svolgerà l’evento “Luci in Adriatico”, una serata multidisciplinare per recuperare e conoscere la storia dell’Adriatico e delle sue genti attraverso il paesaggio culturale costiero: cultura materiale, storia, arti visive e naturalmente la sua enogastronomia.

  • #Sirene

    Venerdì 23 giugno dalle 20 in poi al MIT di Bologna si svolgerà “#sirene”, una serata di arti visive e musica organizzata nell’ambito degli eventi innescati dal Bologna Pride 2017, e rappresenta la preview del Divergenti Film Festival, appuntamento internazionale di Cinema Trans promosso dal MIT Movimento Identità Trans di Bologna

  • Diari di bordo con Pier Paolo Pasolini

    “Diari di bordo: Pier Paolo Pasolini, le acque e il mare” è il titolo dell’incontro che Varcare la frontiera propone mercoledì 25 gennaio 2017 alle ore 16 al Magazzino delle Idee in corso Cavour, a Trieste nell’ambito degli eventi del 28° Trieste Film Festival.

  • Una giornata di #MarePlurale

    Elio Germani conduce i laboratori di fotografia partecipata con alcuni richiedenti asilo nell’ambito del suo progetto #MarePlurale per realizzare un fotomosaico di 4 x 4 metri che verrà esposto a Trieste, a Roma e in altre città in Europa.

  • Sirene al Visionario

    Giovedì 18 maggio alle ore 18.30 presso il bookshop del Visionario a Udine arrivano le #Sirene: una mostra collettiva curata da Massimo Premuda e Massimiliano Schiozzi, che presenta le sirene ermafrodite e pansessuali di tre artiste contemporanee – Nika Furlani, Daria Tommasi e Nina Alexopoulou – e il reportage fotografico di Diletta Allegra Mazza.

  • La Tarantina e le Coccinelle

    Giovedì 18 maggio alle ore 20.30 al Visionario a Udine, Mario Di Martino presenterà due cortometraggi dedicati ai femminielli napoletani: “Le Coccinelle. Sceneggiata Transessuale” di Emanuela Pirelli e “La Tarantina. Genere: femm(e)nèll di Fortunato Calvino.

  • Le Sirene fluide di Nina Alexopoulou e Nika Furlani

    Sabato 1 aprile alle ore 18.30, al DoubleRoom arti visive di Trieste, chiude con la performance “Sirene Fluide” di Nina Alexopoulou e Nika Furlani, la mostra “Sirene Queer”, collettiva a cura di Massimo Premuda dedicata alle recenti ricerche visive di cinque artisti focalizzati sull’interesse per le sirene viste come figure mitologiche capaci di incarnare l’ibrido per eccellenza fra l’uomo e l’animale, fra il maschile e il femminile.

  • Ernesto

    Mercoledì 17 maggio 2017 in occasione della Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia, proiezione del film “Ernesto” di Salvatore Samperi, 1978, nell’ambito degli eventi promossi in collaborazione con il FVGpride.

  • Le sirene a Grado

    Dal 4 al 12 marzo 2017 Nika Furlani installa due foto in formato billboard tratte dal ciclo “Genus Fluens” realizzato nell’ambito del progetto “Varcare la frontiera #4 flussi di marea”, nel centro storico di Grado.

  • Varcare la frontiera al Magazzino delle Idee

    Dal 4 al 12 marzo 2017 Nika Furlani installa due foto in formato billboard tratte dal ciclo “Genus Fluens” realizzato nell’ambito del progetto “Varcare la frontiera #4 flussi di marea”, nel centro storico di Grado.

  • Sirene, fari e altre frontiere

    Aldo Sbadiglio con 12 storie di sogno e fantasia su Carta d’Amalfi per «via del mare» e poi per ciascuno dei quattro gruppi di “raccortini” quattro macchine da scrivere provenienti da quattro nazioni: Italia, Germania, Regno Unito e Jugoslavia. Sirene, fari e altre frontiere al Magazzino delle Idee a Trieste.

  • Sirene, la sigla

    Daria Tommasi firma la sigla di “Sirene” una delle sezioni del nostro festival.

  • Le sirene di Ugo Pierri

    Un bestiario sottomarino fluido, mutevole e mutante, nel quale l’elemento umano e quello marino guizzano uno nell’altro nelle tavole di Ugo Pierri, nella mostra al Magazzino delle Idee a cura di Massimiliano Schiozzi, fino al 30 gennaio.

  • La storia di D. al Magazzino

    “La storia di D.”, fotografie di Diletta Allegra Mazza, a cura di Massimiliano Schiozzi è promossa da Cizerouno nell’ambito del progetto Varcare la frontiera, realizzato con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e in collaborazione con Arcigay Trieste-Gorizia e Arcigay Udine.