Edizione 2017/2018

  • Cuori senza frontiere

    “Cuori senza frontiere” il film di Luigi Zampa, proiettato a 60 anni dalle riprese a Santa Croce, sul Carso triestino che vide Gina Lollobrigida e Raf Vallone protagonisti di questa pellicola girata nel 1949.

  • [S]confinati / [Ne]omejeni

    Il debutto di un giovane regista con un film ironico sugli stereotipi e sui pregiudizi tra italiani e sloveni (senza risparmiare nessuno), alcune esperienze professionali e biografiche tra due lingue e due culture per un incontro promosso da Cizerouno e Slovenski klub che unisce “Varcare” ad un’altra rassegna: Il mese della cultura slovena.

  • La storia di D.

    Dal 13 gennaio al 28 febbraio 2018 il Cavò di via San Rocco ospita “La storia di D.”, la mostra fotografica di Diletta Allegra Mazza a cura di Massimiliano Schiozzi. Ritorna a Trieste questo racconto per immagini che vede protagonista D., e la sua ricerca della felicità. Immagini di un corpo che cambia per far emergere la vera identità.

  • MarePlurale

    MarePlurale è un fotomosaico composto da 4624 fotografie, risultato di un laboratorio fotografico partecipato che vede protagonisti come fotografi gli/le ospiti delle strutture d’accoglienza a Trieste. Si tratta di un progetto collettivo che crea interazione tra nuovi arrivati, residenti, turisti e passanti per recuperare lo spirito storicamente aperto e cosmopolita di questa città mediterranea.

  • Francesco Penco. Fiume 1906. In un giorno.

    1906: Francesco Penco scatta delle immagini a Fiume. Dopo 110 queste fotografie vengono esposte per la prima volta, proprio nella città del Quarnero.

  • Upgrade your soul!

    Babatwoosh, la veggente digitale proveniente dall’Islanda, per la prima volta a Trieste.
    Un evento speciale, sabato 20 gennaio 2018 dalle 18 alle 21 al Cavò di via San Rocco 1
    nell’ambito del 29° Trieste Film Festival.